Comunità Montana Monti Picentini

Invitiamo gli utenti che hanno disabilità visiva a leggere la sezione informativa sull'accessibilità del presente sito per usufruire al meglio dei servizi messi a disposizione dal Comune - 
generic image
venerdì 17 novembre 2017 - ore 19.33
Ti trovi qui: home freccia Informazioni per il cittadino freccia Territorio

Territorio   freccia

La "Comunità Montana Monti Picentini” si estende per una surpeficie di 32.620 Ha, con un territorio montano di 22.949 Ha e comprende il territorio dei Comuni di: Acerno, Castiglione del Genovesi, Giffoni Sei Casali, Giffoni Valle Piana, Montecorvino Rovella, Olevano sul Tusciano, San Cipriano Picentino.

Il territorio comunitario ricade nel Parco Regionale dei Monti Picentini, comprende le oasi WWF del Monte Accellica e del Monte Polveracchio ed è attraversato da due grandi fiumi: il Picentino ed il Tusciano.
Il suo ricco patrimonio storico, artistico e culturale è costituito da numerosi Centri Storici e da singole emergenze, come Chiese, Abbazie, Castelli, Conventi, Palazzi Nobiliari.

Il territorio è, inoltre, contraddistinto da una varietà di paesaggi caratterizzati da aspetti specifici ed unici come la morfologia, la vegetazione, gli insediamenti: ai sistemi montani più impervi, ricoperti da una fitta e rigogliosa macchia mediterranea, si alternano valli e pianure in cui scorrono gli affluenti dei fiumi principali.

Nei Monti Picentini vive ancora la fauna più importante dell’Appennino Meridionale mentre, dal punto di vista ornitologico, sono presenti specie divenute ormai rare in altre parti d’Italia.

L’agricoltura dei Picentini è legata alla castanicoltura, alla corilicoltura ed alla olivicoltura nelle zone di maggiore altitudine mentre, nelle aree più basse, si è sviluppata una fertile frutticoltura.

La varietà di nocciola più diffusa è la “Tonda di Giffoni”, che ha ottenuto dalla Comunità Europea il riconoscimento dell’Indicazione Geografica Protetta (IGP).
Le varietà olivicole maggiormente rappresentate sono la “Rotondella” e la “Ogliarola”, dalle quali si produce un ottimo olio che ha ottenuto dalla Comunità Europea il marchio DOP “Olio extravergine delle Colline Salernitane”.

Di questi prodotti, infine, fa tesoro la gastronomia locale, che li trasforma in ottimi piatti di ricca ed antica tradizione.
Partendo da queste innumerevoli risorse è possibile delineare un itinerario in cui il turista, l’escursionista, il semplice curioso, si possono cimentare alla scoperta di un territorio ricco ed ospitale.
 

 


MediagalleryMediagallery

CSS Valido!